Coronavirus ultime notizie parla Fontana: “150 casi solo in Lombardia, il numero aumenterà”

Sono ore di non semplice gestione quelle che stanno vivendo i presidenti delle regioni maggiormente colpite dal Coronavirus. Sono ore durante le quali si devono prendere decisioni importanti ma anche fare il conto con il numero dei contagiati che cresce. Come ha detto chiaramente il premier Antonio Conte, a differenza di quello che accade in questo momento negli altri paesi, in Italia si stanno cercando i contagiati, con un numero di tamponi che nessuno in Europa ha fatto. Un dato da tenere certamente in considerazione. Nel frattempo il presidente della Regione Lombardia in radio, pochi minuti fa, ha cercato di fare il punto della situazione con quelli che sono i numeri aggiornati alle 9 del 24 febbraio 2020 e che riguardano la sua regione.

AGGIORNAMENTO– una quarta persona, un anziano di Bergamo, è deceduta all’ospedale Giovanni XXIII. E’ la terza vittima in Lombardia, la regione che registra anche il maggior numero di contagi arrivati ormai a 165. La persona deceduta, aveva delle patologie pregresse.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE DALLA LOMBARDIA: PARLA FONTANA

Il numero di contagiati sta aumentando, siamo attorno a 150″ nella “sola Lombardia, sono dati che abbiamo avuto qualche minuto fa“. Lo dice il governatore lombardo Attilio Fontana, ai microfoni di Rtl 102.5 parlando dell’emergenza coronavirus.

Come è ottimista il premier Conte, sicuro che l’Italia si stia muovendo nel modo giusto per affrontare questa emergenza, è ottimista anche Fontana che commenta: “siamo convinti che le misure che abbiamo adottato riusciranno a frenare il numero di contagi, siamo sulla strada giusta” e “ci siamo attenuti ai pareri di medici e scienziati“. “Credo che con queste misure, nello spazio di qualche giorno, inizierà a ridursi la diffusione del virus”, aggiunge.

Sulla polemica politica, in particolare sul botta e risposta tra il premier Giuseppe Conte e Matteo Salvini, “preferisco non entrare – dice il governatore – adesso sono impegnato sull’emergenza, quando finirà… allora dirò la mia”.

Ieri sera dopo che Matteo Salvini aveva chiesto le scuse pubbliche di Conte, il premie dallo studio di Live-Non è la d’Urso, rispondendo alle domande della conduttrice, sottolineava che solo con il leader della lega non c’era stato modo di entrare in contatto. Mentre aveva parlato con Meloni e Berlusconi, Salvini non gli aveva neppure risposto al telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.