Coronavirus ultime notizie 9 marzo: 7985 pazienti al momento positivi, 463 decessi. Impianti sciistici chiusi ovunque

Oggi in conferenza stampa oltre a Giovanni Rezza e Borrelli anche il ministro Boccia, con le ultime informazioni utili relative a quelle che sono le mosse delle varie regioni che si coordinano con la Protezione Civile.

I primi numeri del bollettino di oggi 9 marzo 2020, relativo agli italiani colpiti da coronavirus riguarda il numero delle persone guarite: 724 guariti. Nelle ultime 24 ore invece 97 decessi, i decessi totali sono 463. Attualmente le persone positive al coronavirus sono 7985; di queste 4316 sono in ricovero in ospedale con sintomi, il 10 % in terapia intensiva. Circa 3000 in isolamento domiciliare.

Le persone contagiate, da quando il virus è arrivato in Italia, sono in totale 9172, di queste 724 sono guarite e 463 sono invece i decessi.

Oggi sono state consegnate oltre 1 milione di mascherine. Domani 100 mila mascherine saranno portare negli istituti penitenziari. Dopo le proteste, di oggi si cerca di fare qualcosa per tornare alla normalità.

CHIUSI GLI IMPIANTI SCIISTICI DI TUTTA ITALIA: LE PAROLE DI BOCCIA

Riunioni operative e concrete, risposte in tempo reale da parte del Governo, oggi abbiamo affrontato il nodo di alcune stazioni sciistiche che non erano in zone propriamente rosse. Abbiamo dovuto prendere atto che il buonsenso che spesso abbiamo chiesto, non solo non c’è stato ma c’è stata anche una operazione di marketing vergognosa. Sollecitazioni per gli studenti ad andare in montagna: questa cosa è inammissibile. Visto che il messaggio non è passato attraverso l’autodisciplina abbiamo deciso all’unanimità di chiudere tutti gli impianti sciistici del paese. Riteniamo che operazioni pubblicitarie come quelle fatte sull’Abetone siano da stigmatizzare e siano l’esempio di quello che non va fatto” ha spiegato Boccia.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I DATI DEL 9 MARZO 2020

L’attuale situazione in Lombardia

I dati di oggi, la Lombardia resta al momento la regione con il maggior numero di contagi. Sale il numero delle persone positive in Piemonte, non a caso sono molti a pensare che tutta la regione dovrebbe diventare zona rossa come la Lombardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.