Coronavirus ultime notizie Campania: pronto soccorso chiuso al Cardarelli, a Nola terzo decesso per virus

Sono 101 i casi di contagio da coronavirus in Campania, con i dati aggiornati all’8 marzo 2020. Rispetto al giorno precedente si sono registrati 40 casi in più. E purtroppo nelle ultime ore, sono arrivate due notizie che destano preoccupazione. La prima arriva da Napoli: il primario del Pronto Soccorso al Cardarelli è risultato positivo al tampone per il coronavirus. La notizia ha portato all’immediata chiusura del pronto soccorso che dovrebbe essere riaperto, tra qualche ora, dopo la sanificazione.

In tarda serata – spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione sanità- sarà igienizzata tutta l’area. L’Asl Napoli 1 andrà a fare disinfezione e poi sarà riaperto il reparto. Bisogna ridurre al massimo i contatti e le possibilità di diffusione del virus ed evitare di mettere a rischio contagio non solo le persone anziane o immunodepresse ma in particolar modo il personale sanitario“.

La seconda notizia invece arriva da Nola, dove sarebbe morta, poche ore fa, una donna che era risultata positiva al coronavirus.

CORONAVIRUS CAMPANIA ULTIME NOTIZIE: TERZO DECESSO

La donna, una novantenne, sarebbe arrivata ieri mattina presso l‘ospedale di Nola Santa Maria della Pietà. Pare, secondo quanto riferiscono fonti locali, che la donna negli ultimi giorni, fosse uscita di casa perchè non era costretta a letto. Il contagio potrebbe esser arrivato da un familiare, probabilmente sua figlia che vive al Nord Italia. Il pronto soccorso dell’ospedale di Nola, secondo quanto si legge nelle ultime note di agenzia, sarebbe chiuso per essere sanificato e poi riaperto. Potrebbero essere chiusi anche i reparti dove la donna è transitata prima di morire. I medici e gli infermieri entrati in contatto con la donna dovrebbero essere messi, nelle prossime ore, in quarantena.

Con la morte della signora novantenne si arriva a tre vittime per coronavirus in Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.