Un mese senza Peter e Laura: l’oscuro passato di Benno e la paura della famiglia

E’ passato un mese da quando Peter e Laura Neumair sono stati visti l’ultima volta. Gli inquirenti non hanno dubbi: credono che a uccidere i due sia stato Benno. Ma il figlio dei Neumair continua a dirsi innocente e per questo non c’è stato ancora modo di trovare i corpi dei due. Benno non parla, le indagini vanno avanti e si scava nel passato di questa famiglia per provare a capire cosa sia successo quel maledetto giorno di gennaio. Di una cosa sono tutti certi, dai vicini ai familiari: da quando Benno era tornato in Italia, la vita dei coniugi Neumair era profondamente cambiata. Avevano fatto di tutto per aiutare il figlio che pare, fosse molto provato prima del suo rientro a casa. “Dobbiamo trattarlo con i guanti” avrebbe detto Laura a una amica parlando di Benno e delle sue precarie condizioni di salute. Pare che quando Peter era andato in Germania a riprenderlo, non lo avesse neppure riconosciuto per quanto stava male.

Un malessere che arriva da lontano, racconta oggi chi la famiglia Neumair la conosce bene. Benno e l’altro Benno: una doppia personalità che da quando era bambino si era manifestata. Da quando in vacanza a Bali con i suoi genitori e la sorellina, Benno aveva puntato contro di lei un coltello. Un episodio che aveva colpito tutti ma che non era più accaduto. Nella vita di Benno però, quegli oscuri demoni che lo tormentavano, sembravano non essere mai andati via. Erano questi misteriosi demoni a dirgli di fare determinate azioni? Così pare abbia raccontato in diverse occasioni.

Che fine hanno fatto Peter e Laura Neumair?

Oggi chi conosceva Peter e Laura racconta di un periodo complicato per la coppia, un periodo difficile proprio a causa della presenza di Benno in casa. Avevano paura, tanto da chiudersi spesso in stanza a chiave, raccontano alcuni conoscenti. Di certo la testimonianza più grande in questa storia, l’avrà fornita la sorella di Benno, ascoltata da chi indaga. Magari proprio con lei Laura e Peter si confidavano, è stata lei a chiedere di contattare le forze dell’ordine, a dare l’allarme, preoccupata perchè non riusciva più a sentire sua madre e suo padre. Ma di quello che la ragazza ha raccontato agli inquirenti, non sappiamo nulla.

Sappiamo però che chi indaga, crede di avere materiale sufficiente per dimostrare che Benno ha ucciso i suoi genitori, forse avvelenandoli, che li ha poi trasportati da qualche parte, con la loro macchina. Che voleva ripulire per bene tutto, dopo aver usato anche l’acqua ossigenata per lavare ogni traccia. I corpi di Peter e Laura però non si trovano, mentre gli avvocati di Benno fanno sapere che presto il loro cliente parlerà per chiarire la sua posizione, continuando a ribadire la sua innocenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.