Denise Pipitone ultime notizie, parla Frazzitta: Olesya Rostova non è la nostra Denise

Non dovremmo attendere la puntata di Lasciali parlare, il programma russo in onda questa sera sul primo canale, per avere la certezza. Dopo le indiscrezioni arrivate dalla Russia, a Fanpage.it, l’avvocato Giacomo Frazzitta conferma che Olesya Rostova non è Denise Pipitone. Già questa mattina vi avevamo detto che Olesya, aveva incontrato nella registrazione di ieri, quella che dovrebbe essere la sua vera sorella biologica. La storia di Olesya, al contrario di quanto di è detto anche in questi giorni in Italia, è vera. E’ stata davvero rapita e grazie al suo appello, avrebbe ritrovato la sua vera famiglia. Le modalità di tutta questa storia però, e la messa in onda della vicenda, non hanno convinto la famiglia di Denise Pipitone e, come spiega Frazzitta a Fanpage.it anche nella registrazione alla quale ha partecipato, ha fatto le sue considerazioni, dicendo che in Italia, la questione non sarebbe stata trattata in modo così irrispettoso. Frazzitta inoltre ha spiegato al noto sito italiano, che ha deciso di trovare un accordo con l’avvocato di Olesya per un semplice motivo: avere le informazioni tramite una rogatoria internazionale sarebbe stato complicatissimo, e ci sarebbero voluti mesi. Questo però non gli ha impedito di dire in tv tutto quello che pensava ( bisognerà vedere poi quanto andrà realmente in onda, essendo il programma registrato).

Le prime immagini di Olesya e della sua presunta sorella biologica

Olesya Rostova non è Denise Pipitone

Ci abbiamo forse voluto credere un po’ tutti, perchè facciamo da oltre 17 anni il tifo per la famiglia di Denise, per Piera Maggio. La somiglianza tra Olesya e Piera ci ha fatto sperare che Denise potesse essere ancora viva e che per questa vicenda ci fosse il finale che da anni aspettiamo. Ma purtroppo Olesya non è Denise e la mamma della ragazza, che oggi, se fosse viva avrebbe 20 anni, continuerà a cercare la verità su questa storia.

E chissà che in questi giorni, in cui si è tornato a parlare del caso, le persone realmente coinvolte nel rapimento di Denise, non abbiano commesso dei passi falsi.

La nostra speranza è che davvero Piera Maggio possa prima o poi sapere tutto quello che è successo a Denise Pipitone il primo settembre del 2004, il giorno in cui scomparve nel nulla. Ce lo auguriamo davvero.

Maggiori dettagli, anche da parte dell’avvocato, saranno dati nella puntata di Chi l’ha visto in onda oggi su Rai 3 con tutte le ultime notizie anche dopo la puntata del programma russo in onda alle 18,45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.