“Siamo stati rivoltati come un calzino” Piera Maggio chiede rispetto per la sua famiglia

Non ci sta Piera Maggio, non ci sta a sentir dire in televisione che si potrebbe cercare una pista alternativa che porta alla sua famiglia. E lo vuole puntualizzare. Lo ha fatto nella puntata di Chi l’ha visto in onda il 16 giugno 2021. Il riferimento è chiaro. La mamma di Denise Pipitone si rivolge a programmi come Quarto Grado, durante i quali vengono mandate in onda intercettazioni che non hanno poi portato a nulla e Piera spiega anche il perchè. Inutile tornare a parlare della sua famiglia, di sua sorella e del suo ex marito. La mamma di Denise Pipitone, che di certo si riferisce a quello che abbiamo sentito nella puntata di Quarto Grado in onda lo scorso venerdì, precisa qualcosa, mettendo i puntini sulle i. E’ vero che lei e sua sorella, all’epoca fecero domande a una persona che non fa più parte della famiglia, l’ex marito di Giacoma. Ma non erano domande nate dal nulla. Era tutto studiato a tavolino, come lo erano anche le intercettazioni: “Federica, noi avevamo i microfoni, sapevamo cosa chiedere, eravamo d’accordo con chi stava facendo le indagini” dice la mamma di Denise Pipitone. All’indomani della scomparsa della piccola, Piera individuò alcune persone di cui sospettare. E per questo motivo di fecero delle domande precise a chi poteva avere qualcosa a che fare con la piccola. Tutte cose che poi si verificarono e che non portarono da nessuna parte. Ma Piera lo ribadisce: la persona che fu sospettata non aveva a che fare con i Maggio, se non per essere l’ex di sua sorella.

Ed è per questo che a oggi, mandare in onda delle intercettazioni senza spiegarne il contesto, non è utile a nessuno, lo spiega in modo molto lineare la mamma di Denise Pipitone ai microfoni del programma di Rai 3.

Le parole di Piera Maggio e sul sfogo a Chi l’ha visto

“Ci tengo a fare un chiarimento – ha detto a sorpresa Piera Maggio -. Sono stati toccati i miei familiari e sono state fatte sentire delle intercettazioni dove noi ci rivolgiamo a un ex parente nostro e io vorrei sottolineare che eravamo microfoni e dovevamo incalzare quella persona a dire molto di più”.

“Se c’erano in famiglia dei dissapori, noi l’abbiamo riferito senza nessun dubbio e tutti coloro che erano all’interno della mia famiglia sono stati rivoltati come un calzino ha concluso la mamma di Denise Pipitone.

Qui il commento di Piera Maggio dopo le segnalazioni dell’ex Pm Angioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.