E’ il compleanno di Denise Pipitone: palloncini blu da mamma e papà

denise pipitone ultime notizie

E’ un giorno che Piera Maggio e Piero Pulizzi continuano a vivere con grande emozione ma anche con grande dolore. E’ il giorno del compleanno di Denise Pipitone che oggi, 26 ottobre 2021, compie 21 anni. Piera e il papà di Denise sono da sempre convinti che la bambina sia stata portata via ma che non sia stata uccisa, per questo continuano a cercarla, a farsi sentire. Continuano a ricordare date importanti come quella di oggi, il compleanno di Denise, senza sapere dove sia, che cosa faccia, che volto abbia oggi. E chissà forse Denise non sa neppure che oggi è il suo compleanno, forse le hanno cambiato data di nascita, nome. Non sa di avere 21 anni, non sa che in Sicilia, a Mazara del Vallo, ci sono i suoi genitori che da 17 anni continuano a cercarla. Non sa che in Italia si parla tanto di lei, della sua storia, che in tv oggi le dedicano video e servizi, per un compleanno che forse non festeggerà. Mamma Piera e papà Piero però vogliono fare un gesto che resti, che sia lì, indelebile. Ed è per questo che oggi festeggiano questo ennesimo compleanno senza Denise con i palloncini blu. I suoi amati palloncini della canzoncina che la piccola cantava nel video che ormai tutti conosciamo a memoria. “Palloncino blu blu blu, in cielo te ne vai su su su su” questa la canzone che Denise canta in uno dei pochi video che si hanno a disposizione da quando, quel maledetto settembre del 2004, la piccola è scomparsa nel nulla.

Denise, papà ti ha fatto questo regalo. Palloncino Blu, nella Stele di Mazara del Vallo” ha scritto Piera Maggio sui social, postando le foto dei palloncini che sono stati messi nella piazza. Una dedica speciale per la piccola, che oggi in realtà è una giovane donna di 21 anni.

Diffuso l’age progression di Denise Pipitone

I genitori di Denise non si arrendono e continuano a sperare di poter prima o poi conoscere tutta la verità sulla piccola, di scoprire che cosa le è successo, ma soprattutto di sapere che sta bene e magari chissà, anche di poterla riabbracciare con la speranza che sia comunque serena, in qualsiasi posto del mondo si trovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.