Harry e Meghan via da Londra: avevano paura per la sicurezza del piccolo Archie

E’ stata una intervista sicuramente molto forte quella che Harry e Meghan hanno rilasciato a Oprah ma non così scandalosa come qualcuno ci si aspettava o forse solo in parte perchè i due hanno lanciato delle bordate pesantissime, senza però fare i nomi. La coppia ha infatti raccontato della vita nel Regno Unito, delle difficoltà incontrare soprattutto dopo il matrimonio e del motivo per il quale alla fine hanno deciso di lasciare tutto. Probabilmente, stando alla loro versione dei fatti, ha influito molto la paura per il piccolo Archie che, a detta di Meghan e Harry, restando a Londra non avrebbe avuto la giusta protezione. Harry poi ha spiegato di essersi reso conto che Meghan avrebbe potuto rivivere lo stesso incubo affrontato da sua madre e ha quindi deciso di mettere un punto, prima che la situazione peggiorasse. Nella sua intervista a Oprah, Meghan ha anche voluto precisare che quando si parla di famiglia reale, non si intende solo i membri stretti. Ha sottolineato che ha un rapporto molto bello con la regina Elisabetta che definisce “una persona meravigliosa”. Ma ci sono state troppe cose che hanno turbato sia Harry che Maghan. La Markle tra l’altro ha anche parlato di quanto si sia sentita sola quando aspettava Archie. Dopo il matrimonio tutto è peggiorato ed è per questo che mentre aspettava il suo bambino, era la quinto mese di gravidanza, la Markle ha pensato anche al suicidio.

Harry e Meghan preoccupati per il piccolo Archie

 “C’è la famiglia reale e ci sono le persone che gestiscono l’istituzione, sono due cose separate ed è importante essere in grado di dividerle perché la regina, per esempio, è sempre stata meravigliosa con me” ha detto la Markle nella sua intervista per Oprah.

Ma questo non ha impedito all’ex attrice americana di attaccare Buckingham Palace, evocando anche accuse di razzismo. “Nei mesi in cui ero incinta del mio primo bambino ci dissero che non gli sarebbe spettato nessun titolo né gli sarebbe stata garantita la sicurezza. C’erano anche preoccupazioni e conversazioni su quanto sarebbe stata scura la sua pelle quando fosse nato”, ha raccontato, senza precisare chi parlasse di questo ma riferendo di averlo saputo attraverso Harry.

Meghan ha anche risposto a Oprah dicendole che a lei non interessava nulla dei titoli, non le importava se Archie fosse un principe o meno. Ma le interessava della sicurezza del suo bambino.

Harry, unendosi a Meghan in questa parte dell’intervista, ha spiegato che è stato lui a parlare con sua moglie di quella che definisce una conversazione imbarazzante e della quale non parlerà mai. Il motivo era legato al fatto che il piccolo Archie non potesse avere lo stesso titolo degli altri nipotini della regina, in quanto di colore. Oprah avrebbe voluto sapere chi erano i protagonisti di questa conversazione, durante la quale ci si interrogava sul grado di “marrone” della pelle del piccolo ma Meghan e Harry hanno fatto capire che non è davvero il caso di rivelare tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.