Alessia Macari, la festicciola per svelare il sesso del bebè

Primo figlio per Alessia Macari e il marito Oliver Kragl e l’ex ciociara di Avanti un altro ha organizzato una festa per svelare il sesso del bebè. Ormai anche questa è diventata una consuetudine: i futuri genitori organizzano un party, invitano le persone più care, e svelano se nascerà un maschio o una femmina. Alessia Macari avrà presto una bambina, è il rosa il colore che ha svelato tutto. Il lieto annuncio con tutti i palloncini pronti, tutti gli addobbi ovviamente scelti in modo che nessuno potesse sospettare il colore. Il dubbio per tutti è rimasto fino alla fine, fino a quando Oliver Kragl ha tirato un bel calcio al pallone facendo scoppiare il colore rosa e l’entusiasmo di tutti.

Alessia Macari felice dell’arrivo di una bimba

Palloncini scoppiati e tiri in porta, una festicciola all’aperto, orsacchiotto in prima fila e poi la bellissima mamma col pancione. Quella coroncina in testa aveva già fatto immaginare che l’ex ciociara aspettava una bambina. Felice anche Oliver di partecipare all’organizzazione di questo dolce annuncio. Grandi risate e allegria mentre tutti si chiedevano se Alessia Macari sarà mamma di una bimba o un bimbo. Quella polvere ha emozionato la showgirl che però non ha ancora voluto rivelare il nome scelto, anche questa è un’altra consuetudine. Si procede per gradi, prima l’annuncio della gravidanza, poi la rivelazione del sesso del bebè e magari solo il giorno della nascita tutti potranno conoscere il nome.

La nascita di una bimba era il desiderio annunciato dalla Macari che in realtà aveva anche un po’ anticipato il nome, le sarebbe piaciuto Luna, come la cagnolina che non c’è più. Avrà cambiato idea? E’ molto probabile dopo la nascita della figlia di Belen, che guarda casa si chiama Luna Marì.

C’è altro che ha fatto discutere, la scelta di Alessia Macari di non allattare sua figlia ma soprattutto la richiesta di non essere giudicata, perché è giusto che ognuno faccia le proprie scelte.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.