Caterina Balivo assaggia la “sabbia rosa” contro chi parla per colpirla (Foto)

balivo assaggia la sabbia rosa

Gran brutta idea ma ottima reazione quella di oggi di Caterina Balivo che a Vieni da me ha assaggiato della polverina rosa, certo non era la sabbia rosa che non puoi portare via dalla Sardegna, ma cosa ha mangiato in diretta la conduttrice? Era il momento dell’intervista a Eva Robins e parlando della sabbia rosa e dei ricordi a cui è legata l’ospite, quelli che saltano fuori dalla cassettiera del programma, è saltata fuori una bottiglina con dentro la polvere colorata. Immediato il richiamo su Twitter da parte di chi ha fatto notare subito che non si porta via la sabbia dalla spiaggia rosa, non si può, è vietato. A chi voleva fare notare lo scivolone di Caterina Balivo e dei suoi autori la padrona di casa ha risposto con espressione infastidita che molto probabilmente si trattava di sale rosa, che sapeva benissimo che quella in studio non poteva e non doveva essere la preziosa e protetta sabbia.

CATERINA BALIVO CONTRO I BENPENSANTI CHE L’ATTACCANO

Ed ecco la reazione fantastica di Caterina che ha tolto il tappo e ha versato un po’ di polvere rosa sulla mano, via con l’assaggio per dimostrare che si trattava di sale rosa. Non sappiamo cosa abbia assaggiato ma ci è piaciuta la sua risposta diretta: “Perché quando su Twitter i benpensanti parlano per colpire io non lo sopporto”.

Questo il motivo dell’assaggio della sabbia che non era la famosa sabbia rosa ma forse non era nemmeno il sale rosa da cucina. In ogni caso l’espressione del dopo assaggio fa capire bene che di certo non si trattava di zucchero. Chi ha scelto quale polvere colorata usare a Vieni da me non aveva immaginato che la Balivo si sarebbe prestata all’assaggio. Tutto pur di difendersi dagli odiatori, in questo caso i “benpensanti”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.