La porta dei sogni che delusione: ascolti flop, si salva solo Mara

Mara torna in prima serata ma non lascia il segno. Si era detta felicissima di questo nuovo progetto, nelle sue interviste aveva spiegato che La porta dei sogni la rappresentava in qualche modo, era un progetto nel quale credere. Peccato però che non ci abbia creduto il pubblico. La porta dei sogni sbarca nella prima serata del 20 dicembre 2019, una serata senza nessun genere di concorrenza di quelle che fanno tremare. E non decolla anzi, regala la terza serata flop consecutiva a Rai 1 che fa una tripletta negativa quasi senza precedenti. Dalla docu fiction con Alessio Boni alla serata di Sanremo Giovani con Amadeus: non si superano i 3 milioni di spettatori neppure a pagare. E con la Porta dei sogni, arriva un altro risultato discutibile. Ma forse in casa Rai, ce lo si aspettava. Dalle luci alla regia, dalle inquadrature alle scelte dei colori,dalle storie ai protagonisti: nella prima puntata de La porta dei sogni sembra non aver funzionato quasi nulla. Che peccato perchè di certo, l’unica a salvarsi è proprio Mara Venier. Ma la sua solarità e la sua voglia di far bene, la sua commozione, il suo ESSERE MARA, non sempre possono salvarla. E in questo naufragio un solo salvagente non basta. Che peccato.

Un po’ Così Lontani così Vicini, un po’ Il dono, un po’ Carramba, un po’ C’è posta il peccato più grande de La porta dei sogni è quello di non avere una sua identità. La cosa positiva come sempre è la genuinità di Mara Venier che però stona in molti momenti. Se infatti il racconto di Maria de Filippi a C’è posta per te ci porta nelle vite dei protagonisti delle sue storie, la conduttrice potrebbe dirci anche a che ora vanno a dormire le persone che arrivano davanti alla sua busta, Mara non conosce neppure i nomi di chi ha di fronte. Nel caso della storia di Sofia e del suo fidanzato indiano ad esempio, la conduttrice regala pillole di trash facendosi ripetere oltre dieci volte il nome del fidanzato della ragazza che sta per ricevere la sorpresa. Qualcuno sorride, altri si chiedono se sia tutto vero. Manca lo studio, mancano le idee, manca la voglia di far arrivare al pubblico le emozioni di questi sogni. I telespettatori vorrebbero entrare nel mondo della gente comune, di chi come loro ha piccoli o grandi sogni ma il racconto, che appare a tratti quasi come un film, non permette quella giusta empatia che invece arriva dritto al cuore quando Mara, nella sua Domenica In, intervista i VIP.

LA PORTA DEI SOGNI CHE FLOP LA PRIMA PUNTATA: ECCO I DATI DI ASCOLTO

2,7milioni di spettatori share 14,4% e su Rai 1, un po’ come si fa a Mediaset, si esulta anche per il nulla. Che peccato anche in questo caso…

La sensazione tra l’altro è che si sia fatto un passo indietro, un tuffo nel passato del quale avremmo davvero fatto volentieri a meno. Si farà meglio nella seconda puntata? Difficile…

Ascolti a parte, se il programma fosse stato una rivelazione, saremmo andati oltre i freddi numeri, come ormai facciamo sempre più spesso, qui mancano proprio le idee che non si comprano al mercato. E trovarle strada facendo, considerato che il format è registrato, ci sembra complicato.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.