Bruno Vespa e il figlio Federico a Domenica In insieme per la prima volta (Foto)


Bel colpo oggi per Mara Venier che a Domenica In ha ospitato Bruno Vespa e suo figlio Federico, per la prima volta insieme, entrambi con un libro da proporre, due mondi diversi (foto). Federico Vepsa l’abbiamo visto ospite già in altri programmi Rai, L’anima del maiale è il suo libro in cui racconta dei suoi lunghi anni difficili, della pressione; un libro che ha voluto dedicare a sua madre perché l’ha salvato nel suo momento più duro. E se di suo padre parla ovviamente con affetto ripete ancora una volta le sue mancanze e dà la colpa al lavoro dei suoi genitori, soprattutto al lavoro di suo padre. A suo favore però dice anche che ha avuto il coraggio di parlare sempre con i suoi insegnanti del liceo, ammettendo con ironia che se ha fatto un’ottima università, al liceo non era uno studente modello.


FEDERICO VESPA CONTINUA AD ACCUSA SUO PADRE BRUNO PER LE SUE MANCANZE

“C’è stato un periodo della mia vita in cui non mi sentivo all’altezza, non mi sentivo accettato, mia mamma si è accorta di questa mia situazione e ho iniziato ad uscire con lei. Andavamo insieme al cinema, uscivamo io e lei” parla del periodo dell’adolescenza, deve molto a sua madre ma poi ripete che il periodo della depressione è stato brutto: “ha fatto parte della mia vita ed è stato un lungo percorso”.

Non sembra del tutto d’accordo suo padre che commenta: “Sì, vedevo che non stava bene, ma devo dire che la vera depressione è alto, lui aveva una forma ansiosa, che lo ha portato a stare male, ma posso dire che ha avuto una forma lieve di depressione”. Punti di vista diversi infatti ancora oggi sembra che il loro legame sia tra affetto profondo e ancora conflitti.


Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close