Chi l’ha visto i casi di oggi 8 aprile 2020: l’omicidio di Lorena al centro


Lorena aveva tutta la vita davanti, voleva diventare un bravo medico, salvare altre persone. Purtroppo la sua vita è stata spezzata dall’uomo che diceva di amarla. Lorena è morta in un periodo complicato, i suoi genitori non le hanno potuto dare un ultimo addio. Lorena è stata uccisa dal suo fidanzato che dopo aver inventato di tutto, ha poi confessato. Della storia di Lorena si tornerà a parlare nella puntata di Chi l’ha visto di oggi 8 aprile 2020. Questa sera in diretta su Rai 3 un nuovo appuntamento con il programma di Federica Sciarelli che tornerà a occuparsi della vicenda. “Aveva il coronavirus, me l’ha passato, l’ho uccisa per questo motivo” aveva detto a poche ore dall’omicidio della giovane il suo fidanzato. Lorena non aveva il COVID19, Lorena non aveva contagiato nessuno. Nelle ultime ore è arrivata la vera confessione del ragazzo che spiega il “motivo” per il quale ha barbaramente ucciso la donna con la quale viveva.

CHI L’HA VISTO I CASI DI OGGI 8 APRILE 2020

Prosegue l’inchiesta di Chi l’ha visto dedicata alla bergamasca. Tante le testimonianze di spettatori del programma di Rai 3 che hanno deciso di affidarsi ai giornalisti di Chi l’ha visto per provare a fare chiarezza. Si vuole sapere cosa è successo davvero tra Nembro e Alzano. Si vuole sapere cosa è successo nell’ospedale della Val Seriana. Si cerca verità sulle RSA, si tutto quello che è accaduto prima e dopo Codogno. Le vittime di questa storia non sono numeri, meritano di avere giustizia e il programma di Rai 3 cerca di dare voce a tutti i parenti delle persone venute a mancare in questo ultimo mese e mezzo.

Si continua a scomparire anche in questo periodo, altre famiglie invece cercano persone scomparse prima dell’emergenza. Per questo motivo nella puntata di Chi l’ha visto in onda oggi 8 aprile 2020 non mancheranno gli appelli in diretta.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close