Live – Non è la d’Urso, minacce di morte ad Alessandra Mussolini

live non è la d'urso

Ieri sera, domenica 14 giugno 2020, è andata in onda, in prima serata su Canale 5, una nuova puntata di Live – Non è la d’Urso. Tra gli ospiti del salottino serale di Barbara anche Alessandra Mussolini. L’ex parlamentare ha raccontato alla conduttrice e ai suoi telespettatori un episodio davvero spiacevole. La Mussolini ha infatti ricevuto un pacco con delle minacce di morte. “Avevo ordinato un piccolo salottino da Leroy Marlin… Arriva il pacco imballato con il cellofan. Io vado ad aprire questo pacco e vedo che dentro c’è (un foglio) ‘Fascista di m****’ e un omino a testa in giù” ha così raccontato Alessandra Mussolini a Live – Non è la d’Urso.

Alessandra Mussolini racconta le minacce di morte a Live – Non è la d’Urso

“La cosa che mi ha fatto più male è che è stato in un momento così difficile, così delicato, dove noi dobbiamo rivivere, riprenderci tra noi, tra la gente…” ha spiegato la Mussolini ospite da Barbara d’Urso. “C’è gente che muore ancora, ogni giorno… Andiamo a fare una cosa così? Sono rimasta molto male e l’ho denunciatoha affermato la Mussolini a Live. La donna ha spiegato di non sapere chi è stato a mandare il pacco con le minacce. “E’ arrivato a casa mia, quindi sanno nome, cognome e indirizzo. E’ stato manipolato il pacco ha continuato a spiegare Alessandra Mussolini ai microfoni di Non è la d’Urso.

Live, Alessandra Mussolini e il pacco con le minacce di morte: “

“Io credo che una azienda così importante come Leroy Merlin debba assolutamente seguire tutta la filiera” ha affermato la Mussolini che spera in una maggiore sicurezza. “Non può arrivarti un pacco e all’interno del pacco c’è questa cosa… E’ una cosa molto grave” ha continuato l’ex parlamentare. I carabinieri faranno comunque tutte le indagini del caso ma Alessandra Mussolini ha già spiegato che il pacco è arrivato ben imballato e forse il foglio è stato inserito prima che lo scatolone venisse spedito.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.