Pierluigi Diaco e il lancio della sedia a Georgia Luzi: il conduttore dice la sua


Da qualche giorno si parla molto di alcune delle dichiarazioni fatte via social da Georgia Luzi. La conduttrice non ha mai parlato in modo diretto della persona alla quale stava lanciando le accuse ma in molti hanno pensato che le sue parole fossero rivolte a un collega con il quale 10 anni fa aveva lavorato. Troppo strana la coincidenza dello sfogo, arrivato in concomitanza con le parole di Diaco da Io e Te. Ed è per questo che molti giornalisti e blogger hanno ripreso le parole della conduttrice, accostando quelle accuse alla persona di Pierluigi Diaco.

Il conduttore di Io e Te però non ci sta e via social prende posizione e nega di esser stato coinvolto nella vicenda che la Luzi racconta sui social.

QUESTO IL LUNGO SFOGO DELLA LUZI SUI SOCIAL

DIACO ROMPE IL SILENZIO SUI SOCIAL: LE SUE PAROLE

Su Twitter, il conduttore di Io e Te, ha commentato:

Resisterò a questo schifoso linciaggio mediatico. Se qualcuno osa sostenere che avrei tirato una sedia ad una conduttrice con cui ho condiviso l’esperienza di #unomattinaestate nel 2010, passo alle azioni legali. Ora basta.

Diaco fa davvero bene a difendersi con queste dichiarazioni, se nulla ha mai avuto a che fare con la vicenda raccontata dalla Luzi. Abbiamo già parlato di questa vicenda, scrivendo che quando si fanno accuse pesanti come queste, bisognerebbe anche fare nomi e cognomi, per essere poi pronti a dimostrare che i fatti sono realmente accaduti. Altrimenti se ne fa solo un gran parlare e le questioni finiscono presto come sono iniziate.

Le parole della Luzi hanno fatto pensare a Diaco perchè arrivate nello stesso giorno in cui il conduttore ha deciso di aprirsi con il pubblico di Io e te con lo sfogo che potrete leggere qui sotto.

Non sono i giornalisti che immaginano storie, o mettono insieme vicende che non hanno legami, ma i riferimenti fin troppo espliciti che vengono fatti.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close