Le lacrime di Mara Venier tra una pubblicità e l’altra: “Ho avuto paura” (Foto)

Mara Venier torna il 13 settembre con la sua Domenica In, è l’ennesima rivincita ma non è stata semplice la sua scorsa edizione. Spera che andrà meglio, che non avrà la stessa paura vissuta durante il lockdown ma non dimentica tutte le lacrime tra una pubblicità e l’altra. Non dovremmo dimenticare nemmeno noi ciò che abbiamo vissuto in quarantena e Mara Venier era lì in tv non solo per lavoro ma per la responsabilità che aveva nei confronti del pubblico. Sapeva che per la sua età era a rischio e ha già confidato che era terrorizzata ma al Corriere della Sera racconta che quando non era in onda piangeva, poi tornava quasi serena in video. Non è stato semplice per lei andare in onda con Domenica In durante la pandemia, il Covid spaventava tutti, una domenica non ce l’ha fatta ed è rimasta a casa.

MARA VENIER: “UNA DOMENICA NON SONO ANDATA IN ONDA, NON ME LA SENTIVO”

La paura stava vincendo e i vertici Rai l’hanno compresa, poi Salini le ha detto che era libera di scegliere ma doveva sapere che non era semplicemente una conduttrice Rai: “Ora rappresenti la Rai in un momento in cui deve parlare al cuore delle persone. Lì ho pensato: è vero, ho un’età a rischio, la paura è tanta ma il pubblico in questi anni mi ha dato così tanto che ora, non mi ha fatto mai sentire sola… ora devo esserci io per loro”.

La paura del contagio c’era sempre, raccontare tanto dolore, parlarne, approfondire, Mara Venier si faceva forza per poi scoppiare a piangere di nascosto: “Ero morta di paura, tra una pubblicità e l’altra piangevo: in studio eravamo in quattro, mi truccavo e pettinavo da sola. Lì ho dovuto inventare un’altra domenica”.

Si è poi rotta il piede e l’ironia di Ippoliti l’ha fatta arrabbiare tanto. Sempre al Corriere commenta che Renzo Arbore le ha insegnato che non si deve fare mai ironia sulle malattie, sull’età e sulle disgrazie e alla sua età non ha intenzione di fare più finta di niente. Schietta, vera, tornerà così domenica 13 settembre. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.