La grave scoliosi di Paola Perego, il busto che era la sua protezione (Foto)

Ce l’ha fatta Paola Perego, è riuscita a superare tanti periodi bui nella sua vita ma ricordando la grave scoliosi di quando era ragazzina non parla di un problema (foto). A Oggi è un altro giorno, nel suo ritorno in tv dopo il Covid, ha raccontato tanto di se stessa, non solo del presente ma anche del passato, arrivando fino a quando era poco più che una bambina e una grave scoliosi l’ha costretta a portare prima un busto di gesso e poi un altro. Il primo l’ha portato per un anno e mezzo, sempre, il secondo fino ai 18 anni ma Paola Perego non ricorda il momento in cui l’ha tolto come una liberazione, anzi è stato il contrario. “Non avevo più una protezione e poi ero così magra”. Il busto la proteggeva, era un po’ la sua armatura nonostante tutto; lei non ricorda quegli anni in modo negativo, nessuna sofferenza. E’ stato invece difficile vedersi nuda, così magra dopo tanti anni di busto.

PAOLA PEREGO DAGLI ATTACCHI DI PANICO ALL’AMPRE PER LUCIO PRESTA

Anche suo figlio ha sofferto di attacchi di panico ma a Oggi è un altro giorno confida che lui è stato molto più bravo, che in un anno ha superato tutto affrontando il vero problema. Sappiamo bene invece che Paola Perego ci ha messo tanti anni per uscirne fuori, per vivere davvero. Ha scritto un libro che può aiutare tante persone ma è chiedendo aiuto che si guarisce.

Non sono utili solo i farmaci che secondo lei aiutano solo a superare la quotidianità ma è indispensabile l’aiuto piscologico e per lei non c’è stato solo l’analista ma anche l’amore di Lucio Presta. Confessa che già dopo una settimana che si frequentavano sapeva che lui sarebbe stato l’uomo più importante della sua vita, anche se tutto fosse finito subito. Presta non l’ha mai giudicata, tutti gli altri invece erano contro di lei, non la capivano, non l’aiutavano. Lucio Presta le ha detto che era bella e alla fine Paola ci ha creduto vedendo una nuova se stessa. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.