Alessandro Cattelan risponde alle critiche a modo suo: “Mi fanno pernacchie, sono come aria”

Ha scelto di rispondere alle tante critiche arrivate questa settimana con un breve monologo sul finale di Da Grande. Alessandro Cattelan si è congedato dal pubblico con un bicchiere di birra in mano e parlando a sua figlia, ha ricordato perchè nella vita ci saranno sempre le persone che ti giudicano per quello che stai facendo, e perchè non ci si deve mai arrendere ed andare avanti. “Ti fa le pernacchie, è una settimana che me le fanno” ha detto Alessandro Cattelan in questo dialogo a distanza con sua figlia, presa in giro da un compagno mentre faceva le prove per il balletto. Una metafora forse, un fatto vero, non è dato saperlo, ma era chiaro che Alessandro Cattelan prima di salutare tutti, si stesse rivolgendo a chi per una settimana lo ha attaccato ( alcuni persino dopo soli 5 minuti di puntata, altri ancora prima che andasse in onda). E sul fatto che ci siano state molte persone prevenute, molte critiche gratuite, possiamo anche essere d’accordo con Alessandro Cattelan. Ma è altrettanto vero, che sia in termini di numeri, che in termini di qualità vista in tv, ci si aspettava molto di più dopo tutto lo spazio che è stato dato all’arrivo di Cattelan su Rai 1. Un po’ come se stesse arrivando colui che avrebbe cambiato tutto, ma che a quanto pare, non si è fatto neppure notare, visti gli ascolti parecchio deludenti della prima puntata del programma.

Qui la nostra recensione

A noi, lo abbiamo già detto, Da Grande è piaciuto, a parte qualche piccolo errore che, se il programma fosse andato in onda almeno per un altro paio di puntate, si sarebbe risolto. Ma è risultato evidente, anche dopo la puntata di ieri, che a essere entusiasti del progetto, erano rimasti in pochi. Forse perchè appunto, non era solo una questione di ascolti.

Alessandro Cattelan si congeda dal pubblico di Rai 1, almeno per ora

Non ti far fermare dalle pernacchie Olivia, perchè fanno tanto rumore ma sono aria” ha detto Alessandro Cattelan che chiaramente si riferiva a tutto quello che si è detto e scritto sul suo programma dopo i bassi ascolti della prima puntata. Andrà meglio oggi, andrà peggio. Non lo sappiamo. La missione di Alessandro Cattelan era quella di portare qualcosa di nuovo e fresco in tv, su Rai 1 e certamente lo ha fatto. Sbagliata probabilmente la collocazione: abbiamo visto tutti come anche programmi come Tu si que vales in questo periodo stanno faticando, forse bisognava aspettare qualche altra settimana, quando ci sarebbero stati più giovani davanti alla tv. Che poi, sono quelli che sono realmente mancati, visto che è sul target sul quale si puntava, che si è registrato un ascolto non brillante. Sbagliata forse anche la scelta di fare solo due puntate. Perchè ascolti a parte, bisognava credere di più nel filone nel quale si stava investendo. Certo i costi erano complicati da sostenere, se poi i numeri mancano, allora è chiaro che bastano anche solo due puntate. Ma se proprio devi sperimentare, lo devi fare fino in fondo. E qui qualcosa è mancato. Peccato.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.