Perchè puzziamo? La puzza delle ascelle causata da un batterio


Quante volte nella vita vi siete chiesti: ma perchè puzzo? Oppure se siete stati particolarmente sfortunati vi sarete anche chiesti: ma perchè puzza così tanto la persona al mio fianco? Non tutti abbiamo lo stesso tipo di sudore: secondo una recente ricerca la colpa della sudorazione eccessiva potrebbe essere di un batterio che si annida nelle cavità ascellari e si nutre proprio del cattivo odore che lui stesso produce. A fare questa importante scoperta sono stati due ricercatori dell’università inglese di York. Vediamo meglio i dati raccolti e le potenzialità dei risultati dela ricerca. Il nome scientifico del batterio incriminato è Staphylococcus hominis. E allora ecco la spiegazione alla domanda: perchè puzziamo così tanto?

COME TOGLIERE L’ODORE DI SUDORE DAI VESTITI

Quest’ultimo produce le sostanze solforate che causano il cattivo odore del sudore. Daniel Bawdon, uno dei due autori dello studio, spiega quindi in parole semplici che il sudore naturalmente prodotto dal nostro corpo è tendenzialmente inodore ma è il contatto con i batteri a renderlo male odorante. Lo studio è potenzialmente molto utile per la produzione di nuovi deodoranti in grado di contrastare questo processo in modo efficace. Tutti i prodotti attualmente sul mercato infatti puntano ad inibire la sudorazione o ancora peggio a coprire gli odori. Cambiando l’approccio, una volta determinata la causa del cattivo odore del sudore, l’obiettivo diventa invece quello di impedire ai batteri di produrre i cd tioli. Bisogna inoltre riuscire a fare questo senza compromettere il microbioma.

RIMEDI NATURALI CONTRO IL SUDORE: LA SALVIA


Come ha spiegato il secondo autore dello studio, Gavin Thomas, non bisogna pensare di eliminare tutti i batteri “come abbiamo imparato dagli antibiotici, meglio definire qualcosa in maniera più sensibile”. L’estate si avvicina e per chi soffre di eccessiva sudorazione è un vero incubo. Speriamo quindi che la ricerca in questo campo possa andare avanti velocemente e portare alla produzione di nuovi deodoranti efficaci contro il cattivo odore. Nel frattempo è importante seguire una corretta igiene e scegliere prodotti adatti, possibilmente naturali ed ecologici e non aggressivi per la pelle (che nella zona ascellare è anche particolarmente delicata). E’ inutile infatti coprire gli odori se non si risolve il problema alla radice.

DEODORANTE, GUIDA ALLA SCELTA


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close