Diete da evitare dopo le feste: quali sono e perché non sono adatte


diete da evitare dopo le feste

Dopo le feste l’unica parola d’ordine sembra essere dieta per molti di noi, ma ci sono delle diete da evitare dopo le feste e non solo. Infatti, alcuni regimi alimentari, sono del tutto scorretti dal punto di vista nutrizionale, e dunque potenzialmente dannosi. Un conto è cercare di mangiare bene e in maniera equilibrata, un altro è invece sottoporsi al digiuno o a diete che eliminano del tutto o quasi alimenti indispensabili. Scopriamo perciò, nel panorama delle diete di tendenza, quali sono quelle da cui stare alla larga perché possono fare davvero male.

Diete da evitare dopo le feste, quali sono

Ci sono diverse diete che non hanno alcuna base scientifica e che eppure sembrano riscuotere parecchio successo. Quando si tratta di perdere peso, soprattutto se si promette di farlo in fretta, il panorama delle diete è davvero molto ampio. Ce ne sono per tutti i gusti e tutte le esigenze. Ma sono davvero efficaci? E siamo sicuri che facciano bene alla salute? Se si vuole perdere peso bene e a lungo termine, meglio consultare un nutrizionista o un dietologo, che sapranno dare delle indicazioni efficaci. Di seguito vi parliamo di alcune delle diete da evitare dopo le feste.

Dieta del panettone

Dopo le feste molti hanno in eredità il panettone. Ed ecco che qualcuno ha deciso di inventarsi questa dieta, da fare per 7 giorni, che vede come alimento principale proprio il panettone. Si possono mangiare circa 400 grammi di panettone o pandoro al giorno, purché non sia dopo le 21 di sera. A mettere a punto questa dieta non è stato un dietologo, ma un medico specializzato in medicina estetica. Oltre al panettone, bisogna mangiare bene e anche consumare tisane brucia grassi e utilizzare determinate spezie. Bene, questa dieta non ha delle solidi basi perché l’unico vero modo per bruciare grassi è fare sport.

Diete iperproteiche

Anche le diete iperproteiche sono del tutto sbagliate perché vanno a concentrarsi solo su alcuni alimenti portando a una carenza di altri. Non si può pensare di perdere peso a lungo termine mangiando solo proteine e mettendo all’angolo i carboidrati, che sono invece molto importanti. Tra queste diete troviamo la paleodieta, ispirata ai cacciatori della preistoria, e la dieta di Adriano Panzironi.

Dieta del gruppo sanguigno

Peter D’Adamo, naturopata, è stato tra i promotori di questa dieta negli anni ’90. Per ogni gruppo sanguigno ci sono degli alimenti da assegnare. Tale regime alimentare non ha ovviamente basi scientifiche e nemmeno riscontri relativi ai reali risultati.

Leggi altri articoli di News benessere

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close