Pietro Genovese arrestato per l’omicidio di Gaia e Camilla: le prime reazioni

pietro genovese arrestato omicidio gaia camilla

Pietro Genovese è stato arrestato per l’omicidio di Gaia e Camilla. Le due ragazze sono state travolte e uccise a Roma dall’auto guidata da Genovese nella notte tra sabato e domenica. Per il 20enne sono stati disposti gli arresti domiciliari e le prime reazioni delle famiglie delle vittime non si sono fatte attendere. La mamma di Gaia ha affermato che Genovese avrebbe meritato una pena più dura, mentre il padre di Camilla ha detto che l’arresto non cambia le cose. Un dolore troppo grande è quello che devono affrontare queste famiglie, per un errore che purtroppo è da imputare anche alle due ragazze.

Pietro Genovese arrestato: positivo all’alcol test

Per Pietro Genovese sono stati disposti gli arresti domiciliari per il terribile incidente in cui hanno perso la vita due giovanissime, Gaia e Camilla. A seguito del drammatico impatto, il 20enne è stato sottoposto all’alcol test e il livello di alcol era risultato superiore di tre volte rispetto a quello concesso dalla legge italiana. Per quanto riguarda l’assunzione di droghe, non è stato invece possibile affermare che avesse assunto sostanze stupefacenti. L’assunzione potrebbe infatti risalire a un momento precedente.

Molto duro è stato il Gip nella sua ordinanza in cui ha disposto i domiciliari per Pietro Genovese. Bernadette Nicotra, Gip di Roma, ha scritto che Pietro Genovese “è solito condurre veicoli dopo aver assunto sostanze alcoliche se non anche stupefacenti“. Inoltre del 20enne dice che è anche incline a “non rispettare le norme del codice della strada“. Infatti, nonostante “precedenti contestazioni e provvedimenti amministrativi“, questi non hanno costituito alcun deterrente per Genovese. Quest’ultimo, nella sera del tragico incidente, “si è messo alla guida dell’autovettura nonostante avesse assunto bevande alcoliche e nonostante in passato gli fosse già stata ritirata la patente di guida per violazioni al codice della strada“.

Il 20enne è stato segnalato per due volte per violazioni al codice della strada. Gli è stata anche ritirata la patente in passato e attualmente è incorso per quattro decurtazioni di punti.

Il Gip ha anche parlato del comportamento delle ragazze, Gaia e Camilla, rimaste vittime di quel drammatico incidente. Le giovani hanno attraversato la strada di notte, con scarsa visibilità per via della pioggia, e inoltre il semaforo per i pedoni era rosso.

Le reazioni delle famiglie delle vittime alla notizia dell’arresto di Pietro Genovese

La mamma di Gaia Von Freymann, la signora Gabriella, rispetto agli arresti domiciliari di Genovese, ha detto: “Gli hanno dato i domiciliari? Meritava sicuramente qualcosa di più, ci ha portato via due angeli“. Ha poi fatto sapere che la famiglia di Pietro Genovese non si è fatta viva in questi giorni. Il papà di Camilla Romagnoli, il signor Marino, ha detto invece: “La verità è che Camilla aveva ancora tanto da darmi e invece adesso siamo ridotti così, non m’importa niente lui, il mio cuore è tutto con Camilla e con Gaia, cosa posso dire? La giustizia va avanti…“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.