Samuel Peron a Domenica In fa ballare Alessandra Mussolini come i prima serata (Foto)

Altra sorpresa per Alessandra Mussolini a Domenica In: c’è per lei Samuel Peron (Foto). Dopo la telefonata in diretta di mamma Maria che ha reso felice l’ormai ex politica esaudendo il suo desiderio, è il momento di ballare. Ballando con le Stelle è terminato una settimana fa, niente più sala prove ma quando entra in studio Samuel Peron la Mussolini non ha dubbi, può ballare qualunque cosa anche se lui è stato il suo maestro di danza solo per due giorni. Maikel Fonts sta bene ma è ancora a casa, isolato ancora in attesa dell’esito negativo del tampone. Ancora una volta Peron prende il suo posto e magari lui rosicherà ancora un po’ da casa ma la coppia è vincente. 

ALESSANDRA MUSSOLINI E SAMUEL PERON CHE COPPIA A DOMENICA IN

La Mussolini non ha nemmeno bisogno di togliere le scarpe con i tacchi, dimostra di avere davvero imparato a ballare. Senza l’emozione della gara e della pista di Ballando con le Stelle volteggia perfetta anche quando Peron la solleva per la presa di grande effetto. Selvaggia Lucarelli lo chiamerebbe il giro della lampadina ma la nuova Alessandra Mussolini piace davvero.

Peron conferma che Milly Carlucci l’ha chiamato il giovedì sera per chiedergli di partecipare alla finale con Alessandra. Solo il venerdì di prove e il risultato l’hanno visto tutti.

Per l’ennesima volta il ballo trasforma la vita di qualcuno, come tutte le passioni. Samuel Peron si conferma un ballerino eccezionale ma non avevamo di certo dubbi, solo il rimpianto di averlo visto poco in pista quest’anno; Alessandra Mussolini dice addio alla politica ma non sa cosa farà in futuro, magari spettacolo, chissà. 

Intanto, si cercando già nuovi concorrenti vip per la prossima edizione di Ballando con le Stelle sperando che il prossimo anno non ci sia questo maledetto virus.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.