Amici Celebrities, La Prova del Cuoco, Io e Te: i programmi tv flop del 2020

Anno bisesto, anno funesto recita un noto detto popolare. Ed effettivamente sono stati molti i programmi tv che in questo difficile 2020 hanno miseramente fallito. Hanno fatto flop, nel gergo del web. Un flop che non ha fatto distinzione di reti televisive, conduttori o fasce orarie.

Dallo show comico con Diego Abbatantuono Enjoy – Ridere fa bene al talk di Milo Infante Ore 14, passando per il quiz sperimentale di Gerry Scotti Conto alla Rovescia e il talk “choc” di Barbarella LIVE Non è La D’Urso: di programmi visti e subito abbandonati dal pubblico ne sono stati trasmessi davvero parecchi. Ma quali sono stati i programmi tv più flop del 2020? Ne abbiamo selezionati 6 per voi. Scopriamo insieme quali sono.

Programmi tv flop del 2020: Amici Celebrities

Così come Amici Special, Amici Celebrities è stato uno degli esperimenti fallimenti di Maria De Filippi che ha provato ad estendere il franchise del noto talent di Canale Cinque anche a personaggi famosi ed ex allievi del programma. Il programma sia dal punto di vista contenutistico, sia dal punto di vista degli ascolti non ha mai preso il volo. Anzi, è stato spesso al centro di polemiche circa il poco rispetto delle norme anti-covid (il programma è andato in onda proprio nel periodo del primo lockdown nazionale). Non tutte le ciambelle riescono col buco, cara Maria!

Programmi tv flop del 2020: la Prova del Cuoco

Una lenta e lunga agonia durata due anni. Dopo l’addio di Antonella Clerici, è toccato alla cattiva gestione Isoardi cantare il “De profundis” a La Prova del Cuoco, il programma di cucina per antonomasia della televisione italiana. Le numerose modifiche apportate al cast, gli ascolti partiti a ribasso e le polemiche che ne sono seguite non hanno fatto altro che preannunciare la fine di un ciclo durato quasi 20 anni. Ma se la Isoardi si è poi consolata a Ballando con le Stelle, il mezzogiorno di Rai Uno ora prova a risalire la china con Antonella Clerici.

Programmi tv flop del 2020: Chi Vuol Essere Milionario?

Doveva torna in tv solo per celebrare l’anniversario dei 20 anni dalla nascita del format; eppure Mediaset ha preferito poi continuare a produrre il quiz approfittando di un conveniente appalto in Polonia. Chi Vuol Esser Milionario però non ha avuto vita facile. Nell’ultima edizione andata in onda nel 2020, il programma è sprofondato ad ascolti ad una cifra con la doppia beffa di aver speso un budget più elevato per aver ricostruito lo studio in Lombardia (con le restrizioni Covid era impossibile per la produzione raggiungere un paese straniero). Per Scotti, oltre alla beffa, anche il danno.

Programmi tv flop del 2020: All Together Now 3

La musica è cambiata, recita il nuovo claim di All Together Now 3. Eppure, ad ascolti, i risultati sono rimasti sempre molto bassi anche nonostante le numerose modifiche che la produzione ha attuato sul format britannico. Una giuria VIP che ribalta i punteggi del muro, il muto umano che acquisisce sempre meno importanza nel racconto, i concorrenti che restano sempre gli stessi e la Hunziker che – con evidente fatica – fa buon viso ad una gara tutt’altro che allegra e spensierata (viste le storie triste raccontate fra una performance e l’altra).

Programmi tv flop del 2020: Io e Te con Pierlugi Diaco

Pierluigi Diaco ha tenuto banco tutta l’estate con un talk show che onestamente avremmo preferito non vedere in onda. La seconda edizione di Io e Te, con un cast fisso composto dal conduttore e Katia Ricciarelli ci ha dimostrato come sia possibile sbagliare anche ostentando tanto, troppo, perbenismo. Il programma che già di per sé non ha mai macinato grossi ascolti, si è scontrato contro un fitto muro di polemiche dovute ai faccia a faccia un po’ spiazzanti che il conduttore ha messo in scena con i suoi ospiti. “Ma vuoi condurre tu?” era diventato il tormentone di questa seconda – e si spera ultima – stagione del talk.

Programmi tv flop del 2020: La Porta dei Sogni

Sebbene sia andato in onda fra le fine del 2019 e gli inizi del 2020, segnaliamo anche la poco riuscita esperienza in prima serata di Mara Venier con il suo format La Porta dei Sogni: un esperimento finito nei cataloghi di Banijay Italia ma che probabilmente non vedrà più la luce di uno studio. La conduttrice veneta ha giocato a teletrasportare i suoi ospiti non famosi verso il loro sogno realizzabile utilizzando delle fittizie porte presenti in studio. Gli ascolti flebili costrinsero la trasmissione a cambiare persino giorno di messa in onda.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.